(0 Voti)

Memorie dal sottosuolo di Fedor Dostoevskij - Recensione

memorie dal sottosuolo di fedor dostoevskij recensione

Estratto della recensione

Quest'ultimo tenterà di reagire alla società stessa, ma rimanendo comunque con un certo grado di frustrazione, finendo per esprimere soltanto una reazione maligna, inutile e incapace di esprimere la propria elevata natura.

Trama

Nella prima parte, "Il sottosuolo", il protagonista racconta la sua infanzia e la formazione della personalità più nascosta (il sottosuolo per l'appunto). Nella seconda, "A proposito della neve fradicia", ripercorre alcuni episodi della sua vita dove più emerge il "sottosuolo". Segue alcuni compagni di scuola ad una cena, sfoga poi l'amarezza per le offese subite su Liza, una prostituta incontrata in una casa di tolleranza, mostrandole con durezza che cosa l'aspetta nel futuro. Dopo qualche giorno Liza ritorna da lui col desiderio di una vita pura, ma viene trattata con disprezzo e volgarità. Per umiliarla le mette in mano un biglietto da cinque rubli, che poi ritroverà sul suo tavolo quando la donna se ne sarà andata, testimonianza della grande dignità di Liza.

Recensione

L'inconscio prima di Freud

Un breve testo che contiene tutta la genialità e l'avanguardia di Dostoevskij, con un protagonista che può essere accomunato soltanto allo stesso autore, che si ritiene elevato rispetto alla società di quegli anni, ma sicuramente anche rispetto a quella odierna.

Dapprima Fedor ci delizia con un autoanalisi che Freud metterà in atto soltanto qualche decennio avanti rispetto al romanzo, capace di esprimere fino il fondo, aprendosi completamente, e mostrando la propria natura. Che non è altro che la natura dell'uomo che si eleva alla società, mentre l'uomo stolto si bea della propria ignoranza, risultando infine consono e ben integrato nella società, a differenza appunto del protagonista.

Quest'ultimo tenterà di reagire alla società stessa, ma rimanendo comunque con un certo grado di frustrazione, finendo per esprimere soltanto una reazione maligna, inutile e incapace di esprimere la propria elevata natura.

Consigliato, soprattutto a chi è avvezzo alle letture neuroscientifiche.

Valutazione

La lettura viene valutata in base ai gusti personali del lettore. Un libro che non piace a un lettore può essere splendido per un altro. Se sei l'autore, o l'autrice, e pensi che questo tuo libro sia stato valutato male, evita di contattarmi o di commentare lamentandotene.

Letto 24 volte Ultima modifica il Giovedì, 23 Novembre 2023 11:32

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.